Supera subito qualsiasi esame online e paga dopo aver superato l'esame. Contatta ora
Chatta con noi:
whatsapp
telegram
Alternative a Kubernetes

Le 5 migliori alternative a Kubernetes: cosa devi sapere

Jan 06, 20238 mins leggereAmit Masih
Le 5 migliori alternative a Kubernetes: cosa devi sapere

Kubernetes (K8s) è uno strumento popolare per la gestione dei container con funzionalità come ridimensionamento orizzontale, riparazione automatica e rollback automatizzati. Consente la facile aggiunta di nuove funzionalità e può essere utilizzato per orchestrare applicazioni containerizzate di livello aziendale in vari ambienti.

Cos'è Kubernetes?

Kubernetes, noto anche come K8s, è uno strumento di orchestrazione di container open source sviluppato da Google. Gestisce l'intero ciclo di vita delle applicazioni containerizzate, fornendo elevata disponibilità, scalabilità e prevedibilità. Automatizza la distribuzione, la gestione e il ridimensionamento delle applicazioni containerizzate e supporta funzionalità quali rollout e rollback automatizzati, rilevamento dei servizi, orchestrazione dello storage, ridimensionamento, esecuzione in batch e altro ancora.

Kubernetes crea un cluster costituito da almeno un nodo di lavoro in cui vengono distribuite le applicazioni containerizzate e un nodo master o piano di controllo, che gestisce i nodi di lavoro. Il piano di controllo o nodo master include componenti come il server Kube-API, Kube-scheduler e Kube-controller-manager. Al contrario, il nodo di lavoro include componenti come Kubelet, Kube-Proxy e runtime del contenitore. Sebbene Kubernetes sia uno strumento ampiamente utilizzato, sul mercato sono disponibili opzioni alternative.

L'importanza dell'orchestrazione dei container

L'orchestrazione sta automatizzando le attività operative necessarie per gestire le applicazioni containerizzate. Include attività come l'automazione della scalabilità, della rete e delle distribuzioni di container. Ciò è particolarmente utile per la gestione di applicazioni di microservizi con molti microservizi e migliaia di contenitori, poiché può diventare difficile gestirli senza un agente di orchestrazione.

Kubernetes è un popolare strumento di orchestrazione dei container, ma sono disponibili altre opzioni. Altre alternative a Kubernetes includono Amazon ECS, Docker Swarm e Nomad. Queste alternative forniscono anche l'automazione per le attività operative necessarie per gestire le applicazioni containerizzate.

Come scegliere il miglior strumento di orchestrazione dei container?

Quando si seleziona uno strumento di orchestrazione, è importante considerare le esigenze specifiche e le capacità di manutenzione dell'azienda. Non tutti gli strumenti di orchestrazione sono uguali e alcuni potrebbero avere funzionalità non pertinenti alle tue esigenze. La scelta dello strumento giusto, come una delle alternative a Kubernetes, dipende dal caso d'uso specifico. La decisione dovrebbe essere basata sulle tue priorità e sulla tecnologia con cui devi lavorare.

Quando si valutano le alternative a Kubernetes, è importante considerare i seguenti punti per aiutare a determinare la soluzione migliore per le proprie esigenze:

  • Lo strumento dovrebbe offrire flessibilità nelle implementazioni e nella gestione.
  • Dovrebbe essere facile da usare e di facile manutenzione.
  • Dovrebbero essere considerati il costo e il tempo necessari per apprendere lo strumento e la tecnologia.
  • Dovrebbe essere disponibile una documentazione adeguata per lo strumento.

Sfide con l'utilizzo di Kubernetes per l'orchestrazione dei container

Configurazione del bilanciamento del carico:

Kubernetes include un Load Balancer solo se viene eseguito su AWS o GCP. È necessario configurare il proprio Load Balancer per instradare il traffico da Internet alle applicazioni in esecuzione all'interno del cluster, il che può causare potenziali conflitti di porte e difficoltà di ridimensionamento dei cluster.

Gestione dei vincoli delle risorse:

Per utilizzare in modo efficiente la potenza di calcolo, è necessario configurare Kubernetes per richiedere le risorse del pod. La tua applicazione può essere a rischio se le richieste e i limiti delle risorse non sono implementati esplicitamente in Kubernetes.

Registrazione e monitoraggio:

Kubernetes non viene fornito con funzionalità di registrazione e monitoraggio integrate, che sono essenziali per l'analisi dei registri e l'identificazione dei problemi all'interno del cluster. Strumenti come Prometheus per il monitoraggio, EKL per la registrazione e Grafana per la visualizzazione devono essere utilizzati separatamente.

Sicurezza:

I cluster Kubernetes e i microservizi distribuiti su di essi richiedono un approccio diverso alla sicurezza rispetto alle applicazioni tradizionali. Le vulnerabilità devono essere identificate e risolte dopo aver spostato le applicazioni legacy su Kubernetes.

Nessun deployment blu-verde integrato:

Kubernetes non include una strategia di distribuzione Blue-Green, necessaria per alcune applicazioni che non possono funzionare con gli aggiornamenti continui. La strategia di distribuzione Blue-Green prevede la distribuzione di una nuova copia dell'applicazione insieme alla versione esistente e il reindirizzamento delle richieste dalla versione precedente alla versione più recente una volta pienamente operativa.

Flussi di lavoro DevOps

Kubernetes non ha un flusso di lavoro integrato per l'integrazione continua e la distribuzione continua (CI/CD) o processi per la creazione e l'aggiornamento dei container.

Quali sono i concorrenti di Kubernetes?

Amazon Elastic Container Service (ECS), Docker Swarm, HashiCorp Nomad e Red Hat OpenShift sono alcune delle alternative e dei concorrenti più noti a Kubernetes. Ciascuno di questi strumenti offre le sue funzionalità e condivide alcune funzionalità comuni.

1. Amazon ECS

Amazon Elastic Container Service (ECS) è un servizio gestito alternativo di Kubernetes fornito da Amazon Web Services (AWS). ECS è una piattaforma di orchestrazione dei container che gestisce i container Docker e fornisce un'architettura serverless in cui i container Docker vengono eseguiti su istanze EC2 gestite e ridimensionate da ECS.

ECS dispone di funzionalità di sicurezza integrate ed è facilmente integrabile con altri servizi AWS come Elastic Load Balancing, Cloudwatch, IAM e CloudFormation. È inoltre possibile utilizzare le istanze Spot per le istanze EC2, che possono far risparmiare sui costi dell'infrastruttura. ECS è un'ottima alternativa a Kubernetes per l'orchestrazione dei container perché consente di eseguire container su istanze Fargate o EC2.

Inoltre, l'utilizzo di istanze Fargate o Spot EC2 può contribuire a risparmiare fino al 90% sulla fatturazione. ECS offre anche uno SLA che garantisce un uptime mensile di almeno il 99,99%. Con ECS, ci si può concentrare sulla creazione e la gestione delle applicazioni invece che dell'infrastruttura.

2. RedHat OpenShift

Red Hat OpenShift è una piattaforma di applicazioni container open source che funziona come Platform as a Service (PaaS). Può essere installato solo su Red Hat Enterprise Linux Atomic Host (RHELAH), Fedora o CentOS proprietario di Red Hat. OpenShift ha una rigorosa politica di sicurezza, che vieta l'esecuzione di container come root. Viene fornito con la gestione centralizzata delle policy e il monitoraggio integrato e gli sviluppatori Red Hat forniscono principalmente il suo supporto.

OpenShift è un prodotto che combina componenti di Kubernetes e aggiunge funzionalità aggiuntive per la produttività e la sicurezza, rendendolo una delle alternative a Kubernetes, che si basa su Kubernetes.

3. Sciame docker

Docker Swarm è uno strumento di orchestrazione dei container composto da manager e lavoratori. È nativo di Docker e consente il clustering. I gestori nel cluster gestiscono l'appartenenza e la delega, mentre i lavoratori eseguono i servizi swarm. La comunicazione tra manager e lavoratori è altamente sicura.

4. Nomade

Nomad è uno strumento per la distribuzione e la gestione di carichi di lavoro di applicazioni containerizzate o tradizionali. È una delle alternative a Kubernetes e può gestire carichi di lavoro Docker, non containerizzati, microservizi e applicazioni batch. Funziona come un singolo binario, non richiede alcun servizio esterno per l'archiviazione o il coordinamento e può essere implementato facilmente sia in ambienti bare metal che cloud.

Nomad supporta inoltre la perfetta integrazione con Terraform, Vault e Consul per il provisioning, la gestione dei segreti e il networking dei servizi.

5. AWS Fargate

La versione standard di Kubernetes non include il supporto per il modello di elaborazione senza server, mentre Amazon Fargate utilizza il modello di elaborazione senza server. AWS supporta solo distribuzioni su Fargate, che è una tecnologia legata al cloud. Con Fargate si paga per le risorse consumate, fornendo un vantaggio rispetto ad altre alternative a Kubernetes. Ciò elimina la necessità di preoccuparsi dell'hardware sottostante durante la distribuzione delle applicazioni e Fargate richiede la minima quantità di manutenzione rispetto ad altre alternative, facilitando l'apprendimento.

Amazon Fargate è la tecnologia alla base di Amazon Elastic Container Service (ECS) ed Elastic Kubernetes Service (EKS) per la distribuzione di applicazioni containerizzate senza gestire server o cluster. Quando si utilizza Fargate con ECS ed EKS, non è necessario configurare, eseguire il provisioning e ridimensionare i cluster per eseguire i container.

Le ultime parole

Quando si considerano diverse opzioni tra le alternative di Kubernetes, è importante considerare i costi associati a ogni strumento di orchestrazione e se è necessario il supporto di esperti o della community. In definitiva, la scelta di una piattaforma dovrebbe essere basata sulle tue priorità specifiche.

Se stai cercando una soluzione semplice con integrazione per i meccanismi di controllo degli accessi e il supporto di esperti e preferisci il cloud ai server privati, Amazon Elastic Container Service (ECS) può essere una buona scelta. ECS è uno dei principali concorrenti di Kubernetes e ti consente di sfruttare le integrazioni di AWS Identity and Access Management (IAM) e CloudWatch. ECS può anche essere l'ideale per chi è nuovo ai container.

Docker Swarm può essere una buona opzione se preferisci un'interfaccia a riga di comando (CLI) e desideri mantenere la tua selezione semplice. D'altra parte, se desideri utilizzare Kubernetes come piattaforma preferita ma con funzionalità aggiuntive, Red Hat OpenShift può essere una buona scelta. Infine, se stai cercando uno strumento leggero con la semplicità al centro, focalizzato solo sulla gestione e la pianificazione dei cluster, HashiCorp Nomad può essere una buona opzione tra le alternative a Kubernetes.

Continua a leggere
Certificazione SAFe Product Owner/Product Manager (POPM): tutto ciò che devi sapere
Certificazione SAFe Product Owner/Product Manager (POPM): tutto ciò che devi sapere
I Product Owner/Product Manager sono i collegamenti tra i clienti e il team di consegna in un Agile Release Train (ART).
Scrum vs SAFe: differenze chiave che dovresti conoscere
Scrum vs SAFe: differenze chiave che dovresti conoscere
Esistono due framework popolari che funzionano sui principi Agile e Lean: Scrum e Scaled Agile Framework (SAFe®).